#VDARiparte: bonus per titolari partita IVA con fatturato inferiore a 10.000 euro

Il bonus, ai sensi della LR 15/2021 art. 9bis, è destinato ai soggetti titolari di partita IVA, aventi sede legale o operativa, per le imprese, o che siano residenti o abbiano la sede effettiva di svolgimento dell’attività in Valle d’Aosta, per i liberi professionisti o i lavoratori autonomi, che svolgono attività di impresa, arte o professione o producono reddito agrario, attivi al 23 marzo 2021 e al momento della presentazione della domanda, con un fatturato, nel 2019, o, se attivi nel 2020, con un fatturato, nel 2020, ragguagliato a anno, inferiore a 10.000 euro, ma almeno pari o superiore a 5.000 euro, come risultante dalla dichiarazione IVA annuale ove disponibile o, in assenza, dalla sommatoria delle fatture emesse, delle ricevute e dei corrispettivi conseguiti nel medesimo anno. Per chi ha iniziato l’attività dal 2019, il contributo spetta anche in assenza del requisito del calo del fatturato.

Il contributo in misura fissa pari a 1.500 euro è concesso a domanda, per ordine cronologico di ricevimento, nei limiti degli stanziamenti di bilancio e a prescindere dall’ammontare del fatturato, sulla base dei dati autodichiarati dal richiedente.

Le domande potranno essere inoltrate tramite il portale new.regione.vda.it/vdariparte a partire dalle ore 14.00 di oggi, lunedì 8 novembre 2021, fino al 22 novembre 2021. Per accedervi è necessaria un’identità digitale SPID, CNS e CIE.  La domanda può anche essere presentata da un soggetto delegato dal beneficiario.

Per informazioni è possibile chiamare il numero verde 800 006 300

 

altre news

Le associazioni del comparto ascensori esprimono disappunto sul “dietro front” del governo a cessione del credito e sconto in fattura

11 Aprile 2024

Aperinorma, un webinar gratuito sulle tecnologie per valorizzare la risorsa idrica potabile

11 Aprile 2024

CNA contraria alla proposta sul Foglio di servizio elettronico

11 Aprile 2024

Approvato un nuovo Bando da 11 milioni per la promozione degli investimenti in Valle d’Aosta

11 Aprile 2024