S.C.I.A. per la somministrazione temporanea di alimenti e bevande in occasione di fiere, sagre e manifestazioni

CNA Valle d’Aosta offre tariffe convenzionate con la SIL per la predisposizione della S.C.I.A. per la somministrazione temporanea di alimenti e bevande in occasione di fiere, sagre, manifestazioni tradizionali, culturali, religiose, come ad esempio la fiera di Sant’Orso.

Le aziende interessate possono contattare gli uffici di CNA al numero 0165 31587 o alla mail info@cna.ao.it almeno una settimana prima dell’evento in modo da poter predisporre la documentazione nei tempi previsti dalla normativa (ad esempio per la Fiera di Donnas entro il 10 gennaio, per la Fiera di Sant’Orso entro il 18 gennaio).

L’attività temporanea di somministrazione di alimenti e bevande in occasione di fiere, sagre, manifestazioni tradizionali, culturali, religiose o eventi locali straordinari è soggetta a SCIA, da presentare allo sportello unico competente per territorio o, nel caso in cui sia presentata da soggetti diversi dalle imprese, al Comune, priva delle dichiarazioni asseverate di cui all’articolo 22, comma 1, della l.r. 19/2007. La S.C.I.A. ha efficacia immediata. Questo significa che l’attività può essere iniziata fin dalla data di presentazione della S.C.I.A., purché completa nei dati e della documentazione richiesta. Non è più previsto il rilascio dell’autorizzazione.

Ricordiamo agli associati che hanno necessità di aggiornare il corso in sostituzione del libretto sanitario HACCP che CNA Valle d’Aosta ne ha in programma uno lunedì 28 gennaio dalle ore 15 alle 17. Per prenotazioni, informazioni e costi si prega di contattare la segreteria al numero 0165 31587.

Aosta, 8 gennaio 2019

altre news

Registro Pneumatici: modalità d’iscrizione e soggetti obbligati

18 Giugno 2024

Buoni carburanti agricoli agevolati: scadenza al 30 giugno 2024

18 Giugno 2024

Aperte le iscrizioni al Master in Management delle piccole e medie imprese organizzato dall’Università della Valle d’Aosta

13 Giugno 2024

Calo dei prestiti. CNA: “Siamo fortemente preoccupati. Le banche devono evitare gli irrigidimenti e abbassare il costo del denaro”

13 Giugno 2024