Rottamazione delle cartelle: rivolgetevi in CNA per una consulenza

L’art. 1 del decreto fiscale collegato alla Manovra 2018 ha riaperto la possibilità per i contribuenti di accedere alle istanze di rottamazione delle cartelle presenti presso l’agente della riscossione.

IN COSA CONSISTE?

  1. Regolarizzazione delle istanze respinte – si rivolge ai debitori che si sono visti rigettare la precedente domanda di definizione agevolata poiché non in regola con i pagamenti delle dilazioni in essere al 24.10.2016: a questi contribuenti è riconosciuta la possibilità di presentare nuovamente la domanda di definizione agevolata previo versamento entro il 31.07.2018, in un’unica soluzione, dell’importo delle rate del piano di dilazione scadute e non saldate.
  2. Possibilità di “rottamare” tutti i carichi affidati all’agente della riscossione tra il 1.01.2000 e il 30.09.2017.

 

Riepiloghiamo di seguito le tempistiche che andranno rispettate:

Regolarizzazione

istanze respinte

Rottamazione dei carichi

da 1.01.2000 a 31.12.2016

Rottamazione dei carichi

del 2017

15.05.2018: termine per presentare la richiesta di regolarizzazione. 31.03.2018: termine entro cui l’Agenzia delle Entrate-Riscossione comunica i carichi affidati dagli enti entro il 30.9.2017 per i quali non risulta notificata la cartella di pagamento.
30.06.2018: termine entro cui l’Agenzia delle Entrate-Riscossione comunica l’ammontare delle rate scadute del piano di dilazione da versare in un’unica soluzione. 15.05.2018: termine per presentare la domanda di definizione agevolata.
31.07.2018: termine per versare le rate scadute del piano di dilazione in un’unica soluzione. 15.05.2018: termine per presentare la domanda di definizione agevolata. 30.06.2018: termine entro cui l’Agenzia delle Entrate-Riscossione comunica l’ammontare delle somme dovute.
30.09.2018: termine entro cui l’Agenzia delle Entrate-Riscossione comunica l’ammontare delle somme dovute ai fini della definizione agevolata. 30.09.2018: termine entro cui l’Agenzia delle Entrate-Riscossione comunica l’ammontare delle somme dovute. 31.07.2018: termine per versare la 1ª o unica rata.
31.10.2018: termine per versare la 1ª o unica rata. 31.10.2018: termine per versare la 1ª o unica rata. 30.09.2018: termine per versare la 2ª rata.
30.11.2018: termine per versare la 2ª rata. 30.11.2018: termine per versare la 2ª rata. 30.10.2018: termine per versare la 3ª rata.
28.02.2019: termine per versare la 3ª rata. 28.02.2019: termine per versare la 3ª rata. 30.11.2018: termine per versare la 4ª rata.
28.02.2019: termine per versare la 5ª rata.

 

Al fine di assisterVi nell’esame della Vostra situazione e nell’eventuale presentazione delle istanze, ricordiamo che tutti i martedì dalle ore 11.00 alle ore 12.30 è presente presso la nostra sede un nostro incaricato di fiducia.

Qualora foste interessati, al fine di evitare attese, Vi invitiamo a fissare un appuntamento chiamando il numero dell’Associazione (0165/31587).

Aosta, 15 febbraio 2018 

 

altre news

Ambiente – attivato il portale per l’invio delle valutazioni d’impatto ambientale di competenza statale

22 Febbraio 2024

Eccellenze gastronomiche italiane: al via il Fondo per la valorizzazione del settore

22 Febbraio 2024

Seminario FARE INVESTIMENTI IN VALLE D’AOSTA

22 Febbraio 2024

Progetto Tourism Digital Hub per la promozione delle imprese turistiche

20 Febbraio 2024