Normative: le principali novità intervenute ad agosto

il mese di agosto ha visto la pubblicazione di molti provvedimenti.

In primo luogo, è stata approvata, dopo un lungo iter durato due anni e mezzo, la Legge annuale per il mercato e la concorrenza (L. 4 agosto 2017, n. 124).

Le previsioni più rilevanti del provvedimento riguardano la riforma del mercato dell’energia.

In materia ambientale troviamo anche delle previsioni relative al CONAI ed alla gestione degli imballaggi (per il riconoscimento di sistemi “alternativi”) ed alla gestione dei rifiuti di metalli ferrosi e non ferrosi (con il rinvio ad un successivo decreto per la determinazione di modalità semplificate).

Il 3 agosto è stata approvata la Legge n.123/2017 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 20 giugno 2017, n. 91, recante disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno.

A sorpresa (con un articolo inserito in extremis nel maxi-emendamento approvato con voto di fiducia) e senza alcun collegamento né con l’oggetto né con il carattere di urgenza del provvedimento, la Legge comporta alcune novità riguardanti la nota vicenda della commercializzazione degli shopper (nuove definizioni, incremento nel tempo del contenuto minimo di materia prima rinnovabile, nuovi obblighi di comunicazione).

Sempre in agosto ha visto la luce il DPR n° 120/2017 “Regolamento recante la disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”, anch’esso dopo un lungo iter iniziato nel 2014.

In materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, l’INAIL ha raccolto il suggerimento della CNA di ampliare, in via sperimentale, le misure di sostegno al reinserimento e all’integrazione lavorativa dei disabili da lavoro previste dal Regolamento INAIL (Circolare Inail del 20 dicembre 2016, n. 51) per la conservazione del posto di lavoro presso il datore di lavoro per il quale l’assicurato svolgeva la propria attività al verificarsi dell’evento infortunistico.

La Circolare citata, infatti, amplia l’applicazione del Regolamento in favore di assistiti Inail con disabilità da lavoro anche nei casi di inserimento in una nuova occupazione per lo svolgimento di un’attività non necessariamente soggetta ad obbligo assicurativo con l’Istituto.

Nei casi in cui un datore di lavoro intenda assumere una persona con disabilità da lavoro tutelata dall’Istituto, la circolare specifica che il sostegno dell’Inail si applica ai contratti di lavoro subordinato o parasubordinato, anche flessibili o a tempo determinato. È escluso, pertanto, il lavoro di tipo autonomo previsto, invece, per gli interventi di conservazione del posto di lavoro.

Come da noi auspicato nella nostra Circolare del 19 maggio 2017, n. 56, l’ampliamento degli interventi mirati alla ricerca di nuova occupazione aumenterà le possibilità di efficacia delle azioni previste dalla Legge di stabilità 2015, anche per le imprese di micro e piccola dimensione, consentendo così una prima attuazione dei principi sulla disabilità dettati dalla normativa europea e nazionale.

Link Circolare Inail:
https://www.inail.it/cs/internet/atti-e-documenti/note-e-provvedimenti/circolari/circolare-n-30-del-25-luglio-2017.html

Aosta, 31 agosto 2017

altre news

Registro delle Imprese storiche: riapertura delle iscrizioni

18 Luglio 2024

Transizione 5.0: istruzioni per l’uso

18 Luglio 2024

Nuovo sondaggio Officine CNA per SICURAUTO.it & POLIMI

17 Luglio 2024

Apicoltura: al via le domande per accedere agli aiuti

14 Luglio 2024