Dall’Inail, incentivi per interventi migliorativi in materia di salute e sicurezza degli ambienti di lavoro

Lo scorso 23 dicembre, l’Inail ha pubblicato l’Avviso pubblico ISI 2016, relativo agli incentivi per le imprese per la realizzazione di interventi migliorativi in materia di salute e sicurezza degli ambienti di lavoro.

Rispetto agli anni passati, sono state inserite alcune novità che riguardano in particolare l’introduzione di un nuovo asse di finanziamento dedicato alle micro e piccole imprese, comprese quelle individuali, operanti in specifici settori di attività, e una diversa modalità di inoltro della documentazione a completamento della domanda.

Il nuovo asse di finanziamento, pari a 20 milioni, dedicato alle micro e piccole imprese che operano in specifici settori di attività, individua una serie di attività legate alla ristorazione, alla produzione, comprese gelaterie e pasticcerie, e al commercio di prodotti alimentari compreso i bar senza cucina (13 codici attività Ateco).

Il secondo asse, pari a oltre 67 milioni, ripropone il finanziamento dei progetti di bonifica da materiali contenenti amianto, utilizzabile ovviamente da tutte micro, piccole e medie imprese indipendentemente dal settore di attività.

Il terzo asse ripropone oltre 157 milioni alle micro, piccole e medie che attuano progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Da tutti e tre gli assi sopra descritti, risultano escluse le micro-piccole imprese della produzione primaria dei prodotti agricoli e destinatari esclusivi dei progetti per specifici settori attività – Bando ISI agricoltura 2016, scadenza inserimento progetti on line entro e non oltre le ore 18.00 del 20 gennaio 2017.

Aosta, 10 gennaio 2017

altre news

Avviso partecipazione imprese valdostane a TERRA MADRE – Salone del Gusto 2024

9 Luglio 2024

Alpifidi mette in campo due iniziative per le imprese valdostane colpite dal maltempo

8 Luglio 2024

Un webinar gratuito su lavori edili ed elettrici in Francia

8 Luglio 2024

Eventi calamitosi: segnalazione danni nel settore agricolo

6 Luglio 2024