Dal 6 all’11 novembre, torna FrontDoc, il festival del cinema di frontiera

APA Vd’A (Associazione Professionisti dell’Audiovisivo Valle d’Aosta), in collaborazione con Regione autonoma Valle d’Aosta, Chambre Valdôtaine, Film Commission Vallée d’Aoste, Confartigianato Imprese Valle d’Aosta, CNA Valle d’Aosta, ADAVA e Cittadella dei Giovani, presenta l’edizione 2017 di FRONTDOC Festival Internazionale del Cinema di Frontiera che si svolgerà ad Aosta da lunedì 6 a sabato 11 novembre 2017.
VISIONI DI FRONTIERA IN UNA TERRA DI FRONTIERA 
FRONTDOC è un festival che propone un ampio panorama sulle opere più interessanti ed innovative del “cinema di frontiera” internazionale: film che esplorano il tema dei confini nelle sue più diverse accezioni (geografiche, politiche, culturali, religiose e sociali) o che attraversano le barriere convenzionali fra il documentario e altri linguaggi espressivi, come il cinema di finzione, l’animazione e la sperimentazione video.
Un cinema capace di raccontare la realtà contemporanea, i suoi drammi e le sue contraddizioni, spalancando orizzonti di visione inediti e inusuali su una caleidoscopica varietà di storie, personaggi ed esperienze di vita provenienti da tutto il mondo. Forte del successo della scorsa edizione, FRONTDOC torna quest’anno con un programma ancora più ricco di anteprime cinematografiche ed eventi. E con un’importante novità: FRONTLAB, un laboratorio per lo sviluppo e il finanziamento di progetti documentari, destinato ad autori europei e caratterizzato da un forte spirito transfrontaliero.
Con proiezioni per le scuole, presentazioni con gli autori e dibattiti, FRONTDOC rappresenta un ricco momento di confronto e riflessione, di scoperta e intrattenimento: non soltanto un punto di vista sul cinema del reale, ma uno spazio d’incontro fra registi e pubblico, fra opere e culture diverse, fra esperienze di vita e di visione.
Un festival di frontiera, in una terra di frontiera.
APA VALLE D’AOSTA
FRONTDOC è organizzato da APA Vd’A (Associazione dei professionisti dell’audiovisivo della Valle d’Aosta), una realtà nata nel 2013 con l’obiettivo di accrescere la visibilità del vasto ed eterogeneo mondo dell’audiovisivo nella nostra regione e dare vita a una rappresentanza ufficiale in questo settore, sviluppando contestualmente attività di promozione cinematografica e di formazione.
L’associazione raccoglie principalmente tecnici, produttori e filmmaker, molti dei quali si dedicano alla realizzazione di film documentari e hanno raccolto, nel corso degli anni, numerosi importanti riconoscimenti in Italia e all’estero.
La direzione artistica e le principali strategie organizzative di FRONTDOC sono curate dall’Associazione in modo collegiale e democratico, attraverso i membri del suo direttivo, che compongono lo staff del festival e prestano la loro opera gratuitamente, in forma di volontariato.
STAFF 2017
Laurent Vicquéry (presidente APA, coordinamento), Gian Luca Rossi (vicepresidente APA, programmazione), Michel Domaine (segretario APA, segreteria), Daniele Mantione (foto e video), Joseph Péaquin (frontlab), Alessandro Stevanon (scuole e comunicazione) e Eleonora Mastropietro.
SELEZIONE 2017
Lungometraggi
THE GROWN UPS di Maite Alberdi (Cile, 2016, 82’)
RADIO KOBANI di Reber Dosky (Olanda, 2016, 70’)
TASTE OF CEMENT di Ziad Kalthoum (Germania, Libano, Siria, EAU, 2017, 85’)
NORMAL AUTISTIC FILM di Miroslav Janek (Repubblica Ceca, 2016, 88’)
MANIC di Kalina Bertin (Canada, 2017, 84’)
SAMUEL IN THE CLOUDS di Pieter Van Eecke (Belgio, 2016, 70’) – Fuori Concorso
Mediometraggi
EDITH+EDDIE di Laura Checkoway (USA, 2017, 29’)
PER CHI VUOLE SPARARE di Pierluca Ditano (Italia, 2016, 35’)
GIRL-HEARTED di Anne Scheschonk (Germania, 2017, 37’)
WHO IS YOUR GRANDFATHER? di Sunjha Kim e Rikisaburo Sato (Germania, 2016, 24’)
KAPPA CRUCIS di João Borges (Brasile, 2016, 22’)
Cortometraggi
COINCIDENCE di Thaïs Odermatt (Germania/Svizzera 2016, 6’)
GIRLS AND HONEY di Alice Wong (Olanda, 2016, 11’)
RECONSTRUCTING REALITY di Pieter-Jan De Pue (Belgio, 2017, 8’)
TICKING OLD LADY di Elodie Ferré (Francia, 2016, 16’)
SE SHIN SA di Eunhye Hong Kim (USA, 2016, 11’)
FANTASSÙT di Federica Foglia (Italia/Canada, 2016, 15’)
THE FOURTH KINGDOM di Adán Aliaga e Àlex Lora (USA/Spagna, 2016, 14’)
A DOLL’S EYES di Jonathan Wysocki (USA, 2016, 12’)
BATRACHIAN’S BALLAD di Leonor Teles (Portogallo, 2016, 11’)
THE TALK di Alain Delannoy (Canada, 2016, 9’)
Sperimentali
AMERICAN LOOK di Duccio Ricciardelli e Marco Bartolini (Italia, 2017, 8’)
AUDITION FOR DEATH di Brian Zahm (USA, 2016, 11’)
CALLING HOME di Jade Jackman (Regno Unito, 2017, 4’)
CALYPSO di Annalisa Donatella Quagliata (USA/Messico, 2016, 5’)
CONSEIL D’ETAT di Fanny Zaman (Belgio, 2016, 7’)
HYPERTABLE di Filippo Filliger (Svizzera, 2017, 20’)
LINGUA ABSENTIA di Kate Raney e Jeremy Bessoff (USA, 2016, 10’)
MOONLIGHT PRINCESS di Elke Margarete Lehrenkrauss (Israele, 2017, 13’)
GIURIA
LUCIANO BARISONE
Animatore del Cinéclub (Saison Culturelle), giornalista (La Stampa), critico (Panoramiques, Duellanti) e autore di libri di cinema, Luciano Barisone collabora come programmatore con numerosi festival internazionali, tra cui Locarno e Venezia.
Nel 2002 crea l’Infinity Festival d’Alba, di cui è, fino al 2007, direttore artistico. Nel 2008 è stato nominato Direttore Artistico del Festival dei Popoli di Firenze. Dal 2011 al 2017 è direttore del festival Visions du Réel.
MOEEN KARIMODDINI
Moeen Karimoddini, filmmaker, produttore, redattore e ricercatore, vive in Iran. I suoi film sono stati presentati in numerosi festival come “IDFA”, “Asia pacific” e “Zurich film festival” e ha vinto molti premi.
Nel 2013 realizza in India il film “Quando le nuvole scendono” e gira “Atlan” in Iran due anni dopo. Nel frattempo lavora anche come produttore. Ha partecipato alla giuria in festival come “Fajr film festival” e “Cinema ferite”.
Ha vinto il premio più prestigioso di Frontdoc 2016 con il suo film Atlan, miglior lungometraggio.
NADIA TREVISAN
Nadia Trevisan vive e lavora in Friuli Venezia Giulia. Nel 2013 ha fondato, con Alberto Fasulo, Nefertiti Film una società di produzione cinematografica indipendente che realizza progetti di respiro autoriale in co produzione estera.
Tutti i suoi film sono stati selezionati tra i più importanti festival internazionali.
Nadia ha partecipato a Cannes Producer Network ed è membro di EAVE.
GIURIA GIOVANI
Accanto ai premi assegnati dalla giuria internazionale, FrontDoc prevede anche un riconoscimento per ogni categoria attribuito da una Giuria Giovani, composta da ragazze e ragazzi appassionati di cinema che hanno risposto all’invito formulato alle scuole superiori di Aosta.
PREMIO DEL PUBBLICO (novità 2017)
Gli spettatori potranno, dopo ogni proiezione dei film in concorso, attribuire una preferenza alle pellicole che riterranno più interessanti e, in questo modo, concorrere all’assegnazione del Premio del Pubblico.
EVENTI
FRONTDOC E CERVINO CINEMOUNTAIN
Lunedì 6 novembre ore 21.30 – Cittadella dei Giovani
FRONTDOC e CERVINO CINEMOUNTAIN, i principali festival cinematografici valdostani, collaborano fra loro da oltre un anno, nell’ottica di promuovere e diffondere il cinema documentario d’autore, italiano e internazionale.
Un dialogo fra manifestazioni con lo sguardo aperto sul mondo, ma profondamente radicate nel territorio della nostra regione, incarnandone due aspetti fondamentali: la frontiera e la montagna.
PROIEZIONE DI SAMUEL IN THE CLOUDS di Pieter Van Eecke (Belgio, 2016, 70’) – Fuori Concorso
SELENE FRAMARIN E GILBERT IMPÉRIAL
Mercoledì 8 novembre ore 20.30 – Teatro Splendor
Una sonorizzazione dal vivo realizzata con clarinetto e chitarra, in cui si indagano in particolar modo i rapporti tra musica e video, senza barriere storiche o stilistiche. Il suono si fa traccia fra le immagini, illuminando a poco a poco i percorsi poetici che esse producono.
LA QUESTIONE CURDA E LA LOTTA NEL ROJAVA
Giovedì 9 novembre ore 20.30 – Teatro Splendor
La proiezione del film in concorso RADIO KOBANI sarà preceduta da un’incontro pubblico, per approfondire le tematiche del film e riflettere sull’attuale scenario del conflitto e le istanze democratiche della lotta condotta dal popolo curdo, con la testimonianza diretta di alcuni attivisti.
AFROLAB IN CONCERTO CON KASSOUM DIARRA
Venerdì 10 novembre ore 20.30 – Teatro Splendor
Afrolab ripercorre l’evoluzione delle percussioni accomunando sonorità primitive ad altre più moderne. L’ensemble nasce all’interno dell’associazione culturale Tamtando che da anni si occupa di culture extra-europee, in particolare quelle del Burkina Faso dove, da 13 anni lavora attraverso il progettoaniké, cooperazione culturale tra Italia e Burkina Faso.
VITA DA ASTRONOMO
Sabato 11 novembre ore 17.30 – Teatro Splendor
In occasione della proiezione in anteprima italiana del film KAPPA CRUCIS, delicato ritratto del brasiliano Bernardo Riedel, FRONTDOC propone un’incontro con gli astronomi dell’ Osservatorio Astronomico della Regione autonoma Valle d’Aosta di Saint-Barthélemy, per conoscere attraverso le loro testimonianze la passione, i sacrifici e i piccoli segreti di chi studia il nostro universo.
TRIO DE L’ORAGE
Sabato 11 novembre ore 22.45 – Teatro Splendor
Per la serata conclusiva di FrontDoc 2017 salirà sul palco il Trio de L’Orage per presentare il loro “rock delle montagne” – così come ama definire
la propria musica il gruppo – in una fusione equilibrata tra il mondo folk, quello della canzone d’autore e quello del rock.
FRONTLAB (novità 2017)
FRONTLAB è un percorso di formazione e training dedicato a filmmaker e produttori europei che intendono sviluppare un progetto di documentario di creazione e che sono alla ricerca di partnership e fondi per la sua realizzazione.
Organizzato da APA-VdA e FILM COMMISSION VALLÉE D’AOSTE, in collaborazione con STEFILM INTERNATIONAL, il laboratorio rappresenta un’occasione per imparare a sviluppare e presentare i propri progetti in modo efficace, grazie alla guida esperta dei tutor Edoardo Fracchia e Stefano Tealdi.
I partecipanti avranno l’opportunità di incontrare realtà potenzialmente interessate al finanziamento dei progetti, attraverso momenti di networking con produttori e distributori dell’area Italia/Francia/ Svizzera, primo passo in un’ottica di collaborazione transfrontaliera che FRONTDOC intende sviluppare nel corso degli anni. A conclusione del percorso formativo i partecipanti presenteranno e discuteranno di fronte ad un gruppo di esperti internazionali i loro progetti: a quello ritenuto migliore sarà riconosciuto un premio in denaro di 1500€, per incentivare lo sviluppo del documentario.
Il vincitore sarà annunciato mercoledì 8 novembre al Teatro Splendor, a margine della prima serata di proiezione dei film in concorso.
LE MATINÉES DI FRONTDOC
IL CINEMA DI FRONTIERA INCONTRA LE SCUOLE
Come da tradizione, anche quest’anno FRONTDOC presenta una proposta cinematografica dedicata ai ragazzi delle scuole valdostane, con proiezioni rivolte all’approfondimento di tematiche di particolare interesse didattico ed educativo.
Attraverso la proiezione di film capaci di coniugare qualità cinematografica e valore di testimonianza, le matinées
di Frontdoc intendono avvicinare i giovani al cinema documentario e fornire loro stimoli e spunti di riflessione sulla realtà contemporanea. Le matinées di Frontdoc sono gratuite e aperte a tutte le scuole medie di secondo grado del territorio regionale; le proiezioni hanno luogo al teatro della Cittadella dei Giovani di Aosta.
FOTOGRAFIE E COMUNICATO STAMPA
PROGRAMMA COMPLETO
Aosta, 3 novembre 2017
altre news

Avviso partecipazione imprese valdostane a TERRA MADRE – Salone del Gusto 2024

9 Luglio 2024

Alpifidi mette in campo due iniziative per le imprese valdostane colpite dal maltempo

8 Luglio 2024

Un webinar gratuito su lavori edili ed elettrici in Francia

8 Luglio 2024

Eventi calamitosi: segnalazione danni nel settore agricolo

6 Luglio 2024