Nuove disposizioni per la commercializzazione delle borse in plastica

Con la conversione in legge, nel cosiddetto “Decreto crescita mezzogiorno” sono state introdotte nuove disposizioni nel TU ambiente riguardanti la commercializzazione delle borse in plastica, che sostituiscono quelle finora vigenti.

In particolare:

–  Possono essere commercializzate le borse in plastica biodegradabili e compostabili conformi alla norma UNI EN 13432:2002.

– Sono state introdotte le definizioni di borse in plastica leggere ed ultraleggere, cioè con spessore delle singole pareti, rispettivamente, fino a 50 e fino a 15 micron.

– Fatta salva la commercializzazione delle borse di plastica biodegradabili e compostabili, è vietata la commercializzazione delle borse leggere, nonché di altre borse di plastica che non rispettano determinate caratteristiche (riutilizzabilità, determinati spessori e una specifica percentuale di plastica riciclata). Anche quelle ultraleggere possono essere commercializzate solo se rispettano determinate condizioni, che cambiano progressivamente dal 2018 al 2021.

– Per diverse tipologie di borse di plastica è disposto che la loro distribuzione non può essere gratuita, ed il loro costo deve risultare negli scontrini o nelle fatture d’acquisto dei beni trasportati con tali borse.

– E’ previsto inoltre che i produttori delle borse devono apporre sulle borse i propri elementi identificativi, nonché diciture idonee ad attestare che le borse prodotte rientrino in una delle tipologie commercializzabili. Alle borse biodegradabili e compostabili si applicano il disciplinare delle etichette o dei marchi UE.

– Il Conai acquisisce i dati necessari per l’elaborazione del MUD, che a tal fine verrà modificato, dai produttori e dai distributori di borse di plastica.

– Sono state introdotte alcune modifiche anche in merito alle sanzioni.

Le nuove disposizioni sono in vigore dal 13/8/2017.

Riferimenti normativi: articolo 9-bis Legge n. 123 del 3/8/2017 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 188 del 12/8/2017 di conversione del Decreto Legge n.91/2017

Aosta, 31 agosto 2017

altre news

DL Salva casa. Associazioni artigiane: “Semplificazioni positive, ma serve un Codice unico dell’edilizia e il riordino degli incentivi”

13 Giugno 2024

Per “I lunedì del Benessere” un webinar su come gestire finanziariamente saloni e centri estetici

13 Giugno 2024

Premio sviluppo sostenibile 2024

11 Giugno 2024

“Siamo sicuri?”, un webinar gratuito sui rischi nel settore delle imprese di pulizia

11 Giugno 2024