Misure anti-crisi Covid: al via bonus Partite Iva, B&B e aziende agricole

Con un comunicato stampa la Regione comunica che a partire da lunedì 19 luglio le imprese che hanno subito un calo di fatturato almeno del 30% rispetto al 2019 e al 2020 potranno presentare domanda per il contributo a fondo perduto come previsto dalla legge regionale 15/2021 sul portale dedicato 

Nello specifico sono tre le categorie che possono presentare domanda:

  • Imprese e titolari di partita iva: (articolo 9 della legge regionale 15/2021)

Il contributo varia da 2.000 a 25.000 euro, in base al fatturato complessivo, è destinato ai titolari di Partita Iva in Valle d’Aosta che, tra ottobre 2020 e marzo 2021, abbiano ridotto il fatturato almeno del 30 per cento rispetto al 2019 e al 2020. Il contributo può aumentare fino a 45.000 euro in casi di forti riduzioni di fatturato.

  • Gestori di B&B: (art. 10)

il contributo riguarda i gestori di bed & breakfast che abbiano registrato una riduzione dei ricavi almeno del 30 per cento. Il contributo è di 2.000 euro. Alle attività di B&B avviate tra ottobre 2019 e il 23 marzo 2021 sono invece destinati 1.000 euro a prescindere dalla riduzione dei ricavi.

  • Aziende agricole: (art. 11)

il contributo varia da 1.500 a 4.500 euro ed è rivolto alle aziende agricole valdostane, il cui titolare risulta iscritto come coltivatore diretto presso la sezione INPS della Valle d’Aosta e dotate di una Produzione Standard, riferita al 2020, pari o superiore a 10.000 euro.

Le domande potranno essere inoltrate tramite il portale dedicato a partire da lunedì 19 luglio 2021. Per accedervi è necessaria un’identità digitale SPID, CNS e CIE.  La domanda può anche essere presentata da un soggetto delegato dal beneficiario.

Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, è stato attivato uno sportello digitale per l’attivazione dello SPID, aperto, nel cortile interno del palazzo dell’Assessorato, in piazza della Repubblica n. 15 ad Aosta.

La Regione ha messo a disposizione un numero verde 800 006 300 per supportare gli utenti nell’autenticazione alla piattaforma con identità digitale (SPID, CIE, TS/CNS), fornire informazioni sulle misure previste, indirizzare verso la struttura competente ove necessario e supportare nella compilazione della domanda.

altre news

DL Salva casa. Associazioni artigiane: “Semplificazioni positive, ma serve un Codice unico dell’edilizia e il riordino degli incentivi”

13 Giugno 2024

Per “I lunedì del Benessere” un webinar su come gestire finanziariamente saloni e centri estetici

13 Giugno 2024

Premio sviluppo sostenibile 2024

11 Giugno 2024

“Siamo sicuri?”, un webinar gratuito sui rischi nel settore delle imprese di pulizia

11 Giugno 2024