Dichiarazione IVA in forma autonoma: dal 2017 novità per i contribuenti

A partire dal 2017, la dichiarazione IVA deve essere presentata in forma autonoma e non in allegato al modello Unico: quest’anno è l’ultimo nel quale i contribuenti potranno presentare, entro il 28 febbraio 2017, la dichiarazione IVA 2016 insieme all’UNICO 2016 e la comunicazione dati IVA 2016.

Dal 2017, infatti, entrano in vigore le modifiche e le novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2015 che, in realtà dovevano essere applicate sin dal 2016, ma poi di fatto slittate per effetto del decreto Milleproroghe, e le nuove regole del decreto 193/2016, che ha introdotto la nuova comunicazione IVA trimestrale 2017.

In base ai nuovi obblighi, la dichiarazione annuale IVA in forma autonoma va trasmessa per via telematica dal 1° febbraio al 30 aprile dell’anno successivo a quello delle operazioni.
Entro il suddetto termine, il contribuente dovrà inviare per via telematica all’Agenzia delle Entrate, il nuovo modello per la dichiarazione IVA, mentre quello per la comunicazione dati IVA, non dovrà essere più trasmesso, in quanto tale adempimento è stato eliminato.

Pertanto i contribuenti sono tenuti a presentare:
2016:
1) Dichiarazioni annuale IVA 2016 anno 2015, presentata insieme al Modello UNICO dal 1° febbraio al 30 settembre 2016;
2) Comunicazioni dati IVA 2016 anno 2015 presentata entro il 28 febbraio 2017.
2017:
1) Dichiarazione annuale IVA 2017 anno 2016 in forma autonoma tra il 1° febbraio ed il 30 aprile.
2) Comunicazione annuale dati IVA 2017 anno 2016, abrogata.

Aosta, 4 novembre 2016 

altre news

Avviso chiusura uffici

21 Giugno 2024

Registro Pneumatici: modalità d’iscrizione e soggetti obbligati

18 Giugno 2024

Buoni carburanti agricoli agevolati: scadenza al 30 giugno 2024

18 Giugno 2024

Aperte le iscrizioni al Master in Management delle piccole e medie imprese organizzato dall’Università della Valle d’Aosta

13 Giugno 2024